CAMPAGNA VACCINALE CONTRO L'INFLUENZA ANNO 2020-2021

Premessa: quest'anno, almeno fino a questo momento, ho avuto ,distribuita dalla regione  Toscana,circa metà della fornitura richiesta. Pertanto ho pochi vaccini !

È del tutto evidente che dovrò procedere, anche come suggerito anche dalla stessa regione Toscana, a delle scelte basate sulle priorità sanitarie.

Pertanto la campagna vaccinale DARÀ PRIVILEGIO, almeno inizialmente, a bambini di età inferiore a sei anni e ai bambini di qualunque età appartenenti alle categorie di rischio (quali asma, diabete, cardiopatia, situazione immunitaria particolarmente fragile, convulsioni febbrili). A questi vanno aggiunti quei bambini con familiari appartenenti a loro volta a categorie a rischio (genitori o nonni affetti da gravi patologie che li rendono loro particolarmente deboli).

Coloro che non appartengono a queste categorie sono pregati di attendere: spero di poter vaccinare anche loro in quanto l'intenzione della sanità regionale è quella di estendere  la vaccinazione antinfluenzale a tutta la popolazione.
Alla luce di questa intenzione è molto probabile che, in una fase successiva, si proceda a ulteriori distribuzioni di dosi di vaccino, dimodoché entro la fine del mese di dicembre, o al massimo nel corso del mese di gennaio, chiunque lo desideri possa accedere gratuitamente a questa importante campagna.

Sarà mia cura, appena in possesso di un ulteriori dosi , avvisare e invitare tutti alla vaccinazione, proseguendo pertanto la campagna anche il mese di dicembre e se necessario di gennaio2021

·     Quando inizia la campagna vaccinale?

 

Avrà inizio mercoledì 14/10/2020 alle 18:00

·    In quale orario verrà eseguita?

 

Le vaccinazioni verranno eseguite nel mese di ottobre, nel mese di novembre 2020 ogni martedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle 18:00 alle 19:00.  
ATTENZIONE :mai di Lunedì o nel giorno successivo ad un'eventuale festività
Relativamente al mese di dicembre ancora non posso decidere, non sapendo se la fornitura regionale di vaccini mi consentirà di proseguire la campagna.
Limitatamente al
solo mese di ottobre, sempre dalle 18:00 alle 19:00, verrà eseguita anche nella giornata del sabato

·    Con quale modalità si accede all'ambulatorio per poter procedere alla vaccinazione?

 

Quest'anno, al fine di evitare assembramenti e code, per accedere all'ambulatorio si procede utilizzando il cosiddetto metodo "salta la fila" (analogo a quello che si trova nei supermercati…)
In pratica, all'ingresso del mio ambulatorio, all'esterno del portone, saranno posti dei cartoncini numerati da 1 a 10. Nei giorni previsti per le vaccinazioni questi cartoncini saranno deposti al mio arrivo quindi non prima delle 18:00.

Dopo aver preso il numero di prenotazione siete pregati di non permanere davanti al portone, ma tornate alla vostra auto. Potrete, di tanto in tanto, verificare la vostra posizione di attesa su un apposito cartellone luminoso, posto al lato del portone d'ingresso, che indicherà il numero a cui è consentito l'accesso all'interno dell'ambulatorio

Ognuno di voi può prendere massimo un cartoncino numerato per ogni bambino. Non verranno fatte eccezioni: se vi sono due fratelli ci vogliono due cartoncini.

Il numero massimo di vaccinazioni giornaliere è di 10. Questo dipende prevalentemente dalla mancata erogazione di un numero congruo di vaccini. Infatti quest'anno, almeno per il momento, ho ottenuto solamente una fornitura di 60 vaccini a settimana (con distribuzione settimanale!). Non ne ho a disposizione di più!

Il bambino entrerà accompagnato da un solo accompagnatore (preferibilmente il padre, al fine di tenere fermo il ragazzo durante la vaccinazione). L'accompagnatore deve essere munito di mascherina.

Come sapete, per i vincoli collegati alla epidemia da coronavirus, siete pregati di portare i bambini solamente se in pieno benessere: niente raffreddore, niente tosse, niente sintomi sospetti.

Una volta eseguita la vaccinazione, il genitore accompagna nuovamente il bambino in auto, dove dovrà restare per almeno 20 minuti al fine di controllare l'eventuale comparsa di effetti collaterali come in ogni altra vaccinazione.

·    Quale vaccino sarà utilizzato?

 

Verrà utilizzato il vaccino chiamato FLUARIX   TETRA, già utilizzato negli ultimi due anni e che, rispetto al passato presenta il grosso vantaggio di proteggere verso quattro ceppi influenzali: due ceppi A, e due ceppi B.

Personalmente, basandomi sull'esperienza degli ultimi due anni in cui questo vaccino è stato utilizzato, ritengo che abbia un altissimo indice di tolleranza. Negli anni passati, infatti, il vaccino molto raramente, in età pediatrica almeno, ha generato effetti collaterali importanti.
Tuttavia, ritengo giusto informare di quelli che sono gli effetti indesiderati riportati nella confezione e che sono indicati in base all'età. Pertanto possiamo così schematizzare:

 

·    Nei bambini dai sei mesi ai 36 mesi di età
Molto comune è la comparsa di perdita dell'appetito, irritabilità, sonnolenza e arrossamento nel sito di iniezione.
Più raramente compare febbre e gonfiore nel sito di iniezione

 

·    Nei bambini dai 3 anni ai 6 anni di età
Molto comune è la presenza di dolore nel sito di iniezione, arrossamento e gonfiore.
Più raramente compare perdita dell'appetito sonnolenza febbre
Molto raramente può comparire eruzione cutanea

 

·    Nei bambini oltre i 6 anni
Molto comune sono i dolori muscolari diffusi, arrossamento nel sito di inoculo e affaticamento.
Più rara  è la presenza di malessere generale con diarrea, vomito, dolore dello stomaco talora associato a mal di testa, dolori articolari, brividi e febbre
Molto raramente può comparire eruzione cutanea